Cerca
Close this search box.

Le Mostre di Design più importanti del 2024

Tutte le migliori mostre di design del 2024, in Italia e in Europa e USA.
mostre design bruno munari tutto

Nel 2024, il panorama delle mostre di design in Italia e in Europa offre appuntamenti importanti per professionisti e appassionati. Quest’anno, l’attenzione si concentra su una selezione di mostre che spaziano dalle retrospettive di icone del design, come lo Studio Aalto, Bruno Munari e Gae Aulenti, a rassegne innovative come quelle del Vitra Design Museum, offrendo una visione complessiva delle tendenze attuali e future.

Tra omaggi a maestri storici e interpretazioni del contemporaneo, queste mostre promettono di arricchire la comprensione del design, stimolando riflessioni e dialoghi. Un’opportunità unica per immergersi nella creatività e nell’intelligenza che caratterizzano il design contemporaneo.

Tabella dei Contenuti

Le Migliori Mostre di Design del 2024 in Italia

L’Italia si conferma come uno dei luoghi più stimolanti per il design contemporaneo, grazie all’atmosfera unica di Milano, agli appuntamenti del Salone del Mobile e alle attività culturali della Triennale. Le mostre interessanti del 2024 sono molte, a partire dalle retrospettive dedicate a Mendini e Gae Aulenti. 

Oltre alle grandi retrospettive milanesi, emergono anche altri eventi, come la Biennale Arte a Venezia, una stupenda mostra dedicata a Munari a Parma e una mostra al Maxxi dedicata agli Aalto. Eccole tutte. 

AALTO - Aino Alvar Elissa. La dimensione umana del progetto

aalto mostra design maxxi roma
AALTO - Aino Alvar Elissa. La dimensione umana del progetto - Maxxi Roma

Dove: Maxxi, Roma

Quando: 14 Dicembre 2023 – 26 Maggio 2024

Sito: maxxi.art

Questa mostra si immerge nel mondo dello Studio Aalto, fondato dal grande architetto Alvar Aalto e delle sue due compagne, Aino e Elissa. Con un viaggio che parte dal 1923 in Finlandia, scopriamo come il loro approccio innovativo attraverso undici progetti selezionati, scoprendo l’evoluzione del loro pensiero e come ogni dettaglio dei progetti dello studio fosse pensato per il benessere umano. La mostra non si ferma all’architettura ma esplora anche il design: dal vetro ai tessuti, dalla luce all’arredo per bambini, fino alla fondazione di Artek, ogni pezzo racconta la loro visione di un mondo moderno dove design e architettura si ispirano alla natura e sono al servizio delle persone e della comunità.

Bruno Munari tutto, Fondazione Magnani Rocca

mostre design bruno munari tutto
Bruno Munari. Tutto

Dove: Fondazione Maganani Rocca, Parma

Quando: 16 Marzo – 30 Giugno 2024

Sito: www.magnanirocca.it/munari

La mostra su Bruno Munari alla Fondazione Magnani Rocca, vicino a Parma, è un grande evento che celebra uno dei più importanti artisti e designer del XX secolo. La mostra non segue un ordine cronologico ma raggruppa le opere per temi e idee, mostrando come Munari abbia unito arte, design, editoria, grafica e insegnamento. Proprio la sua capacità di superare i confini tra diversi campi creativi è al centro dell’esposizione, che raccoglie più di settant’anni di lavoro del grande designer. La mostra evidenzia come Munari sia stato un pioniere, sempre alla ricerca di nuove idee, e dimostra come il suo lavoro sia ancora attuale e influente.

Leggi l’approfondimento sulla mostra Bruno Munari: Tutto

Gae Aulenti, Triennale di Milano

gae aulenti e lampada pipistrello

Dove: La Triennale di Milano

Quando: Maggio – Ottobre 2024

Sito: Triennale.org

Questa mostra rende omaggio a Gae Aulenti, icona dell’architettura e del design italiano, a Milano, la sua città natale. Con una carriera che abbraccia oltre sessant’anni, Aulenti ha lasciato il segno in numerosi campi, dalla progettazione urbana all’allestimento di mostre, dall’architettura paesaggistica agli interni, e dal design di mobili (ricordiamo l’iconica lampada Pipistrello, prodotta senza interruzioni dagli anni Sessanta da MArtinelli Luce) alla grafica e scenografia. La mostra è un viaggio attraverso ambienti ricostruiti in scala reale, popolati da disegni, foto e modelli provenienti dall’archivio di Aulenti a Milano, offrendo una prospettiva intima e completa sul suo impatto duraturo nel design e nell’architettura del XX secolo.

Io sono un drago: la vera storia di Alessandro Mendini, Triennale Milano

Io sono un drago: la vera storia di Alessandro Mendini, Triennale Milano

Dove: La Triennale di Milano

Quando: 13 Aprile – 13 Ottobre 2024

Sito: triennale.org

Questa grande retrospettiva celebra Alessandro Mendini, un gigante nel mondo dell’architettura, del design e dell’arte. Realizzata in collaborazione con la Fondation Cartier pour l’Art Contemporain e basata su oltre quattrocento opere, la mostra Io sono un drago prende il nome da uno dei più famosi autoritratti di Mendini, riflettendo la sua natura eclettica e influente. Le opere, che variano per formato, materiale e tema, provengono sia da collezioni private che pubbliche, e sono organizzate in sezioni tematiche per offrire una visione completa del suo universo creativo. Con la curatela di Fulvio Irace e l’allestimento di Pierre Charpin, la mostra è un viaggio affascinante nel pensiero e nell’estetica di Mendini.

Biennale Arte, La Biennale di Venezia

Biennale di Venezia migliori mostre design
Biennale Arte 2024: Stranieri Ovunque

Dove: Biennale di Venezia

Quando: 20 Aprile – 24 Novembre 2024

Sito: labiennale.org

La Biennale Arte di Venezia 2024, curata da Adriano Pedrosa, si terrà dal 20 aprile al 24 novembre e esplorerà il tema “Stranieri Ovunque – Foreigners Everywhere”. L’evento indagherà il concetto di “straniero”, ampliando il significato per includere immigrati, espatriati, esiliati e altri marginalizzati come artisti queer, outsider e indigeni. Pedrosa sottolinea come le crisi globali influenzino movimento e identità, riflettendo su nazionalità, genere, razza e libertà. L’arte sarà usata per stimolare il dialogo sulla diversità e la comprensione, mostrando come, in qualche modo, ci si possa sentire stranieri ovunque. Come ogni anno la Biennale di Venezia (arte o architettura) offre un momento di grande ispirazione per artisti, designer e un pubblico colto e curioso.

Le mostre di Design da non perdere in Europa

Anche nel resto del continente nel 2024 ci saranno alcune mostre di design importanti per addetti ai lavori ed appassionati. Appuntamenti da non perdere per approfondire il lavoro di alcuni maestri di design (come per esempio Enzo Mari nella sua retrospettiva londinese) o per approfondire tradizioni del passato o cercare di capire il presente e il futuro. Visioni, astrazioni e riflessioni non mancano, e alcune mostre nei più prestigiosi musei europei concentrano le migliori energie del design per discutere i nodi importanti del nostro tempo. 

Enzo Mari, Design Museum

enzo mari design museum
Retrospettiva di Enzo Mari, Design Museum London

Dove: Design Museum, London

Quando: 29 Marzo – 8 Settembre 2024

Sito: designmuseum.org

Curata da Hans Ulrich Obrist e Francesca Giacomelli, questa retrospettiva è stata prodotta e presentata dalla Triennale Milano nel 2020 e ora riproposta al design museum di Londra. La retrospettiva celebra Enzo Mari, influente designer italiano del XX secolo coprendo i suoi 60 anni di carriera e includendo mobili, libri per bambini, design di prodotti e installazioni, oltre a materiali d’archivio che esplorano il suo processo creativo e i principi che hanno guidato il suo lavoro. La mostra evidenzia anche l’impatto sociale del design di Mari e presenta tributi di designer contemporanei di Londra, celebrando il suo lascito. 

Transform! Designing the future of energy, Vitra Design Museum

Transform!
Transform! Designing the future of Energy, Vitra Design Museum

Dove: Vitra Design Museum

Quando: 23 Marzo – 1 Settembre 2024

Sito: designmuseum.de

L’energia è la forza trainante della nostra società; è politica, invisibile e onnipresente. La mostra Transform! Progettare il futuro dell’energia illumina la trasformazione del settore energetico dal punto di vista del design, esplorando l’uso di energie rinnovabili in prodotti quotidiani, case solari e stazioni eoliche, fino a visioni futuristiche di città autosufficienti. Il design gioca un ruolo chiave nel mediare tra ricerca scientifica e consumatori, essenziale per l’accettazione di nuove tecnologie. L’esposizione include design di prodotti innovativi, prototipi e concetti visionari, enfatizzando l’importanza del design nell’evoluzione verso un futuro sostenibile.

Danish Modern, Design Museum Denmark

Design Museum Denmark
Danish Modern, Design Museum Denmark

Dove: Design Museum Denmark

Quando: 14 Giugno 2024 – 3 Maggio 2026

Sito: designmuseum.dk

La mostra Danish Modern al Designmuseum Danmark esplora l’evoluzione del design danese dal 1920 al 1970, evidenziando il passaggio da un artigianato locale a uno stile riconosciuto globalmente. Attraverso opere iconiche e meno note di designer come Hans J. Wegner, Arne Jacobsen e Verner Panton, l’esposizione dimostra come il design danese abbia rivoluzionato la forma e la funzionalità degli oggetti quotidiani. Caratterizzato da semplicità e funzionalità, il design danese è presentato non solo come espressione estetica ma come un marchio nazionale, offrendo uno sguardo approfondito sul suo impatto e sulla sua eredità duratura nel contesto del modernismo europeo.

Mostre di Design a New York e Overseas

Durante tutto il 2024 ci saranno moltissimi appuntamenti nei musei di design più prestigiosi del mondo, tra cui il MoMa di New York, lo Smithsonian e molti altri ancora. Ecco alcuni degli appuntamenti per chi viaggia fuori dall’Europa. 

Crafting Modernity. Design in Latina America, 1940-1980, MoMA New York

migliori mostre di design 2024
Crafting Modernity, MoMA New York

Dove: MoMA New York

Quando: fino al 22 Settembre 2024

Sito: moma.org

La mostra esplora le visioni a volte contrastanti della modernità proposte dai designer di ambienti domestici in America Latina tra il 1940 e il 1980, con un focus su Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Messico e Venezuela. I designer hanno interpretato il progetto in modi diversi: alcuni hanno visto un’evoluzione delle tradizioni artigianali locali e indigene, combinando tecniche artigianali secolari con metodi industriali, mentre altri hanno risposto alle condizioni di mercato e ai gusti locali, basandosi su tecnologie e processi industriali disponibili. La mostra include mobili, elettrodomestici, poster, tessuti, ceramiche, oltre a fotografie e dipinti, evidenziando le tensioni tra questi approcci. Il design domestico riflette idee di identità nazionale, modelli di produzione e nuovi modi di vivere, con pezzi di spicco come la sedia Butaque di Clara Porset e la Bowl chair di Lina Bo Bardi.