Cerca
Close this search box.

Manuale di Storia del Design

Domtilla Dardi & Vanni Pasca

manuale di storia del design domitilla dardi

IL LIBRO

Il libro Manuale di Storia del Design fa parte di Libri di Interior Design: Collezionare gli Indispensabili.

Manuale della Storia del Design è un libro utilissimo per chi si voglia fare un’idea generale della storia del design del prodotto, dal momento della sua nascita a cavallo della rivoluzione industriale, fino ai giorni nostri.

Di questo libri ci è piaciuto molto lo stile di scrittura asciutto e dritto al punto, che spiega l’essenziale di periodi storici e movimenti artistici, mettendo in prospettiva il design del prodotto. Si tratta di un libro più sintetico di altri manuali (come per esempio Storia del Design di Renato de Fusco), ma lo stile essenziale e le bellissime illustrazioni aiutano a farsi un’idea generale della disciplina, che può poi essere poi approfondita con altri testi.

Tra gli argomenti trattati da Domitilla Dardi, tra le storiche del design e curatrici più interessanti in Italia in questi anni, c’è davvero tutto: le tazze Wedgwood e le Sedie Thonet, l’amato Gerrit Rietveld, il Bauhaus, il design italiano del dopoguerra, Philip Stark e tutto quello che un appassionato del design deve sapere.

Dall’editore

Storia del design e storia delle innovazioni tecnologiche s’intrecciano in maniera indissolubile nelle pagine di questo manuale. Tante sono le discipline qui considerate, oltre al campo del design per l’arredo – che spesso esemplifica in maniera eccellente le più ampie linee di ricerca progettuali – è stato preso in esame un largo ventaglio di settori: da quello degli oggetti tecnici alla grafica e alla moda, dal car design a quello sociale, includendo il più delle volte riflessioni sulla ricaduta che il progetto ha sulla storia del costume nelle sue applicazioni alla vita reale.
Il volume offre diversi piani di lettura. Al racconto sincronico (orizzontale ) che segue il dipanarsi del filo del tempo in senso lineare, si affianca un approccio diacronico (verticale) in cui – attraverso specifici box di approfondimento – la storia di una singola tipologia, di un materiale o di un concetto si stacca dalla sua epoca, per essere analizzata, e quindi letta, in autonomia. (*descrizione dell’editore).