Cerca
Close this search box.

Chemex

Peter Schlumbohm, 1941

chemex caffettiera design

oggetto

La caffettiera Chemex, creata dal chimico e inventore tedesco Peter Schlumbohm, è un esempio eccellente della fusione tra utensili da cucina funzionali e design innovativo.

Schlumbohm emigrò negli Stati Uniti dalla Germania nel 1935 e, ispirato dalla scuola di design Bauhaus e dalle sue conoscenze di chimico, cercò di applicare i principi di efficienza e semplicità del laboratorio agli strumenti da cucina di tutti i giorni. Questo approccio portò alla concezione della caffettiera Chemex, che non solo incarna il concetto di cucina come laboratorio, un concetto che tra le due guerre prese piede negli Stati Uniti.

Il design del Chemex, con la sua forma a clessidra che ricorda chiaramente strumenti da laboratorio come il pallone di Erlenmeyer, manifesta l’intento di Schlumbohm di unire la precisione scientifica alla funzionalità quotidiana.

La caffettiera a infusione Chemex è realizzata in vetro borosilicato, un materiale scelto per le sue eccellenti proprietà di resistenza al calore e alla reattività chimica, assicurando che il gusto del caffè rimanga puro e inalterato. Questa scelta di materiali sottolinea ulteriormente la filosofia di Schlumbohm di creare oggetti che siano sia belli che pratici, trasformando processi complessi come la preparazione del caffè in attività accessibili e piacevoli.

La Caffettiera Chemex nei Musei

Il Chemex è forse il più riuscito tra i più di 300 disegni brevettati di Schlumbohm, e il suo impatto culturale è significativo. A cimentarne il successo fu la comparsa in una celebre scena di colazione in James Bond, 007 From Russia with Love, sottolineando il suo status di icona sofisticata ed elegante.

Il posto della Chemex nel mondo del design è ulteriormente consolidato dalla sua inclusione in collezioni di istituzioni prestigiose come il MoMA di New York, sottolineando come sia un oggetto importante, che si è inserito a pieno titolo negli oggetti di vita quotidiana prodotti con intelligenza, eleganza e sensibilità.

Attraverso il Chemex, l’eredità di Schlumbohm vive come testimonianza del fascino duraturo di disegni che sposano forma e funzione con i principi di chiarezza ed efficienza. Rimane uno strumento amato dagli appassionati di caffè e un simbolo di gusto raffinato nelle cucine e nei caffè di tutto il mondo.