Cerca
Close this search box.

Lampadina

Achille Castiglioni, 1972

lampadina di achille castiglioni

oggetto

La lampada da tavolo Lampadina di Achille Castiglioni fa parte delle collezioni:

Lampadina di Achille Castiglioni è stata ideata dal maestro del design italiano nel 1972 per l’inaugurazione del negozio Flos a Torino. Da allora lampadina è tra gli oggetti del maestro del design ancora in produzione, un oggetto semplice e ironico che ha avuto molto successo in termini di pubblico e vendite.

Alcune caratteristiche costruttive rendono Lampadina un oggetto insolito e ingegnoso, come molta della produzione di Achille Castilglioni. La base in alluminio anodizzato è ispirata alle vecchie bobine delle pellicole, e come quelle avvolgevano le pellicole, questa funziona da base ma anche da avvolgifilo. In più è fornita di buchi che permettono di avvitare lampadina alla parete.

Un altro elemento importante è la lampadina, il punto luce e fulcro dell’oggetto. (Il bulbo oggi è un LED, rispettando la politica di Flos di aggiornare continuamente i prodotti secondo le tecnologie più avanzate del momento, mantenendo però il disegno originale.)

Si tratta di un bulbo che viene presentato senza paralume ma con una parte del vetro smerigliato, per non essere di disturbo agli occhi. In questo modo Castiglioni riesce a creare un oggetto che risponde interamente ai suoi principi di funzionalità ed espressività, togliendo elementi dal design piuttosto che aggiungendone.

In Lampadina è chiaro come i suoi principi di funzionalità e di “cancellare, cancellare, cancellare, e alla fine trovare un componente princiaple di progettazione. Mentre progettavamo eravamo contro l’invadenza del disegno, eravamo alla ricerca del tratto minimo che serviva alla funzione: volevamo arrivare a dire: meno di così non si può fare.

Lampadina di Achille Castiglioni: impatto culturale

Lampadina è uno degli oggetti di Castiglioni che ancora oggi è in produzione. Non ha avuto lo stesso impatto culturale di altre lampade dei fratelli Castiglioni, come Arco, Taccia o Snoopy, ma si tratta di un oggetto che incorpora molto bene i principi secondo cui Achille Castiglioni ha progettato oggetti meravigliosi per tutta la sua vita.

Lampadina è un oggetto semplice e maneggevole, amichevole anche nel prezzo. Per questo motivo si tratta di una delle sue creazioni più diffuse nelle case degli italiani, e anche una delle più copiate. Castiglioni non è stato il primo a proporre il bulbo di Edison, ma sappiamo che nella cultura contemporanea questo tipo di estetica è diffusissima (tanto da stancare molti).

Lampadina nei Musei

Per quanto riguarda musei e collezioni, Lampadina ha fatto il giro del mondo e come molti altri progetti di Castiglioni fa parte della collezione permanente dei musei di design più prestigliosi al mondo. Citiamo come sempre il MoMA di New York, ma anche la Triennale di Milano e molti altri ancora.

Achille Castiglioni

Achille Castiglioni ritratto

Achille Castiglioni, (1918-2002) è stato un maestro del design italiano. La sua carriera ha lasciato un’impronta indelebile nel mondo del design. Castiglioni è celebre per la sua abilità nel trasformare materiali quotidiani in opere iconiche lavorando con intelligenza ed ironia. Tra le sue creazioni più famose, le lampade Arco e Taccia e lo sgabello Mezzadro. Il suo approccio rivoluzionario combina funzionalità, innovazione tecnica ed estetica, rendendolo uno dei designer più influenti del XX secolo.

FLOS

Flos logo

Flos è un produttore di lampade ed illuminazione fondato a Merano nel 1962 da Dino Gavina e Cesare Cassina. Spostatosi in Brianza, Flos da subito produce oggetti di design che fanno cultura, come le iconiche Parentesi, Arco e Taccia dei Castiglioni, ma anche Drop 2 di Marc Sadler e la MayDay di Grcic. Gli oggetti di design Flos sono collezionati dai musei di design di tutto il mondo e hanno vinto numerosi premi e riconoscimenti internazionali.