Cerca
Close this search box.

Sedia Zig Zag

Design di Gerrit Rietveld, 1934

Sedia Zig Zag Gerrit Rietveld

oggetto

Durante la sua carriera Rietveld ha progettato diverse sedie che dovevano essere realizzate in un unico materiale senza cuciture. Per l’architetto e designer olandese, maestro del neoplasticismo e protagonista del movimento artistico di De Stijl, si trattava di una sorta di puzzle di costruzione definitivo.

La sedia Zig Zag è una delle varianti più interessanti di questo concetto, e probabilmente quella che ha avuto più fortuna nella storia del design. Realizzata da un’unica lastra di legno pregiato, e con una costruzione molto audace (anche se prevede delle cuciture), la Zig Zag è considerata l’esempio più puro della sintesi tra forma, funzione e costruzione nell’opera di Rietveld.

Il Progetto di Rietveld

Gerrit Thomas Rietveld, il grande architetto ed ebanista di Utrecht, fu una figura fondamentale nel design europeo, una figura che ha ispirato generazioni di designers, il cui lavoro è ancora molto amato e attuale. Fece parte del movimento De Stjil di Theo Van Doesburg, e insieme al Bauhaus e ai mobili modernisti di Le Corbusier e Perriand, fu una delle forze dirompenti del design modernista. Rietveld fu l’autore di alcuni mobili che ancora oggi sono radicali e all’avanguardia: la Sedia Rossa e Blu, la Sedia Steltman, la Poltrona Crate, solo per citarne alcuni.

La sedia Zig Zag, un progetto degli anni Trenta, nacque solo dopo una serie di esperimenti con materiali diversi, con l’obiettivo di realizzare una sedia in un unico materiale e senza cuciture. Tentativi di realizzare il design in fibra, tubo d’acciaio, compensato e lamiera di acciaio fallirono. Alla fine, la realizzazione con quattro pannelli di legno Bruynzeel si rivelò la più semplice e la più resistente.

Quattro sedie Zig-Zag alla Judd Foundation

Negli anni ’30 e ’40 del ventesimo secolo, Rietveld produsse diverse varianti della sedia Zig Zag, quasi tutte sono state prodotte da Metz & Co ma oggi fuori produzione. L’attuale versione di Cassina è un oggetto stupendo, senza viti ma con giunzioni a coda di rondine visibili. Cassina produce sedia Zig Zag, in collaborazione con Rietveld Originals, in ciliegio naturale e in frassino naturale nei colori rosso, blu, giallo, bianco e nero.

La Sedia Zig-Zag nei Musei

L’influenza del design e dei principi costruttivi di Rietveld è ancora forte, a quasi cent’anni dalla produzione dei suoi radicali oggetti di design. A livello culturale i mobili di Rietveld hanno avuto un impatto fortissimo, e oggi sono collezionati dai musei di design più prestigiosi del mondo.

A Utrecht è possibile visitare la Rietveld Schröder House, la sua architettura più famosa che contiene anche i mobili del maestro olandese, per capire come i suoi oggetti fossero intesi nel loro uso quotidiano. Altre collezioni dove vedere una Zig-Zag sono il MoMA di New York, il Met, il Museo Boijmans van Beuningen di Rotterdam solo per citarne alcuni.

GERRIT RIETVELD

gerrit rietveld portrait

Gerrit Rietveld (1888-1964) è stato un designer e architetto di Utrecht, protagonista del neoplasticismo e della poetica di De Stijl. Oltre alla Rietveld Schröder House patrimonio UNESCO e a decine di progetti architettonici, Rietveld ha disegnato mobili durante la sua intera carriera. La sua sedia Sedia Rossa e Blu è un simbolo dell’architetta modernista del XX secolo.

CASSINA

Logo Cassina SPA

Fondata nel 1927 in Brianza dai fratelli Cesare e Umberto, Cassina è il punto di riferimento per il design italiano grazie alle famose collaborazioni con Giò Ponti, Vico Magistretti, Achille Castiglioni ed oggi con i più importanti designer contemporanei. Con la linea I Maestri, produce anche i pezzi iconici del primo design modernista, come Mackintosh, Rietveld e Le Corbusier.