Cerca
Close this search box.

Tabouret Méribel

Charlotte Perriand, 1953

Tabouret Méribel, Charlotte Perriand

oggetto

Lo sgabello Tabouret Méribel fu progettato dalla celebre designer francese Charlotte Perriand nel 1953, e presentato insieme al Tabouret Berger per la prima volta nel 1955 all’esposizione Synthèse des arts di Tokyo.

È un classico senza tempo che esalta le forme e gli spessori robusti, valorizzando l’espressività del legno in tutte le sue finiture. Amante della montagna, dell’architettura e del mobilio alpino, Perriand disegna entrambi gli sgabelli per la sua baita in montagna. Gli sgabelli possono essere usati in coppia, sia come sedute che come tavolini. 

Il nome degli sgabelli ricorda la loro funzione originaria, questo tipo di sgabello infatti veniva usata dai pastori per la mungitura di vacche e capre. Non è un caso che questi complementi si distinguano per l’onestà delle forme semplici e per la concretezza espressa dal materiale – il massello da una sensazione di solidità gentile e morbidezza, e le sue venature creano delle composizioni organiche che rendono ogni sgabello unico. Questi piccoli capolavori possono essere utilizzati singolarmente o in composizioni di grande originalità.

Negli ultimi anni, grazie alla rivisitazione e alla celebrazione del lavoro di Perriand, anche grazie al lavoro di riedizione di molti pezzi storici da parte di Cassina,il Tabouret Méribel sta vivendo un momento di grande successo di vendite e di pubblico.

CHARLOTTE PERRIAND

Charlotte Perriand on her Chaise Longue

Charlotte Perriand (1903-1999) è stata una designer francese brillante e rivoluzionaria. Insieme a Le Corbusier e Pierre Jeanneret ha creato una serie di mobili in acciaio tubolare che sono passati alla storia. Oggi si pensa che quegli oggetti siano stati progettati quasi interamente dalla giovane Perriand, come la celebre Chaise Longue o il Fauteuil Grand Confort.  Oggi la serie LC e altri suoi mobili iconici sono prodotti da Cassina per la serie i Maestri.

CASSINA

Logo Cassina SPA

Fondata nel 1927 in Brianza dai fratelli Cesare e Umberto, Cassina è il punto di riferimento per il design italiano grazie alle famose collaborazioni con Giò Ponti, Vico Magistretti, Achille Castiglioni ed oggi con i più importanti designer contemporanei. Con la linea I Maestri, produce anche i pezzi iconici del primo design modernista, come Mackintosh, Rietveld e Le Corbusier.