Cerca
Close this search box.

PH Artichoke

Poul Henningsen, 1958

poul henningsne artichoke

oggetto

La lampada a sospensione PH Artichoke è parte della collezione

La PH Artichoke è una delle lampade più celebri del grande designer dell’illuminazione Poul Henningsen. Progettata nel 1958, è da più di sessant’anni un best seller del produttore danese Louis Poulsen. La sua struttura tra il tecno futurista e l’opulento, l’ha resa una forma archetipale di lampada da sospensione, uno degli oggetti di design iconici che dal secolo scorso hanno informato la sensibilità di chi ama la cultura e il design. Venduta a migliaia di esemplari in tutto il mondo, la PH Artichoke è oggi è presente nelle collezioni dei migliori musei di design del mondo.

Il progetto per la PH Artichoke

Nel 1958 a Poul Henningsen fu commissionata una serie di lampadari dal Langelinie Pavillion, un ristorante sulla costa di Copenhagen. Poul Henningsen e Luois Poulsen avevano cominciato la loro collaborazione nel 1925, quando presentarono la prima lampada di quella che sarebbe poi stata la collezione PH al L’Exposition internationale des arts décoratifs et industriels moderne di Parigi. Da allora avevano continuato a collaborare, con una sola lunga interruzione dovuta allo scoppio della seconda guerra mondiale.

Con la commissione del 1958 Poul Henningsen continua la sua ricerca in quella che fu l’ossessione di tutta la sua vita di progettista: la lotta alla cruda luce diretta delle lampadine elettriche. Henningsen aveva già progettato un sistema a tre schermi per evitare l’abbagliamento, che aveva usato nella sua PH5 Pendant e in molti altri progetti di illuminazione (ne ideò più di 700).

Questa volta Henningsen decise di usare una struttura formata da dodici archi strutturali intorno alla sorgente di luce. Appese agli archi sono 72 placche trapezoidali metalliche (in diversi materiali come ottone, rame, acciaio, metallo verniciato) che si possono regolare manualmente. La configurazione permette di evitare la luce elettrica diretta da qualsiasi posizione, mentre il sistema di lamelle metalliche amplifica la luminosità grazie ad un sistema di riflessi. Il sogno di Henningsen si realizza in una lampada a sospensione tanto tecnica quanto poetica, opulenta, estetica e funzionale.

La PH Artichoke nei musei

Per tutte le sue doti tecniche ed estetiche, e per l’impatto molto forte che la Ph Artichoke ha avuto sulla cultura del design, la PH Artichoke è collezionata da molti dei migliori musei di design del mondo. Tra questi: V&A di Londra, MoMA di New York, Centre Pompidou, Philadelphia Museum of Art solo per citarne alcuni.