Cerca
Close this search box.

Sedia Steltman

Gerrit Rietveld, 1963

Gerrit Rietveld Sedia Steltman

oggetto

La Sedia Steltman è stato progettata da Rietveld all’età di 75 anni, uno dei suoi ultimi design e senza dubbio uno dei più apprezzati. La Sedia Steltman è un oggetto dalle forme geometriche pure, creato solo con assi di legno. In due modelli speculari che hanno un forte carattere scultoreo, la famosissima Sedia Steltman infatti è composta solo di linee e superfici e presenta una geometria diversa da qualsiasi angolo la si guardi.

Oggi questa sedia, insieme a molti altri design di Gerrit Rietveld (come la celebre Sedia Rossa e Blu) sta vivendo un momento di grande successo tra gli amanti del design ei professionisti del settore. La sedia ha forme essenziali ed ortogonali, e crea degli effetti sorprendenti se guardata da diverse angolazioni, da sola o in coppia.

La Sedia Steltman: il Progetto

Il progetto per la celebre sedia del maestro olandese fu commissionata nel 1963 da un gioielliere dell’Aia che lo incaricò di rimodernare per intero il proprio negozio. Rietveld progettò due sedie del tutto geometriche, identiche ma speculari, pensate per permettere ad una coppia di sedere di fronte alla vetrina del gioielliere per scegliere insieme un oggetto o un gioiello.

Le due sedie hanno una il braccio a sinistra, mentre l’altra ha il braccio a destra – guardate singolarmente le sedie sono asimmetriche, mentre accostate l’una all’altra combaciano e creano un senso di unità.

Foto e storie dagli anni 60 Olandesi raccontano che la sedia era inizialmente rivestita in pelle bianca. Solo più tardi, dopo la morte di Rietveld nel 1964, il suo assistente Gerard van de Groenekan ne produsse una versione senza rivestimento, che esponeva linee e curve della struttura in massello di rovere.

Da quel momento in poi, la versione in legno è rimasta la più famosa, ed è oggi disponibile in diverse versioni – laccato opaco, o tinto bianco o nero. La sedia è ancora disponibile anche in svariati rivestimenti in pelle o in feltro in moltissimi colori.

La sedia Steltman originale è prodotta da Rietveld Originals su prenotazione.

Impatto culturale della sedia Steltman

A livello culturale l’impatto del lavoro di Rietveld è difficile da quantificare. Si tratta di un pioniere del design, un gigante del modernismo e del design come arte che continua ad essere di importanza fondamentale ancora oggi. Grazie alle riedizioni di Cassina per la serie i Maestri (che comprende anche la sedia Zig Zag, la poltrona Utrecht, la Sedia Rossa e Blu), il lavoro di Rietveld è spesso nelle case di chi ama il design e in quelle delle star, e si ritrova spesso online e nei magazine come oggetto del desiderio (vedi qui quando le cose possono andare storte).

A livello culturale la sedia Steltman è un riferimento assoluto quando si parla del genio, l’eleganza e la bellezza di un oggetto. A livello museale è collezionata nei migliori musei di design del mondo, a partire dal MoMA di New York, ma anche il Centro Pompidou di Parigi, al Boijmans van Beuningen di Rotterdam, lo Stedelijk di Amsterdam e molti altri ancora.

GERRIT RIETVELD

gerrit rietveld portrait

Gerrit Rietveld (1888-1964) è stato un designer e architetto di Utrecht, protagonista del neoplasticismo e della poetica di De Stijl. Oltre alla Rietveld Schröder House patrimonio UNESCO e a decine di progetti architettonici, Rietveld ha disegnato mobili durante la sua intera carriera. La sua sedia Sedia Rossa e Blu è un simbolo dell’architetta modernista del XX secolo.