Cerca
Close this search box.

LC2 Fauteuil Grand Confort, Petit Modèle

Le Corbusier, Pierre Jeanneret, Charlotte Perriand, 1928

LC2 Fauteuil Grand Confort, Petit Modèle

oggetto

La poltrona LC2 Fauteuil Grand Confort, Petit Modèle è parte della collezione

La poltrona LC2 Fauteuil Grand Confort, Petit Modèle è un capolavoro del design moderno creato dall’architetto e artista Le Corbusier insieme ai suoi soci Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand. Il trio ha presentato la LC2 al pubblico nel 1929 al Salon d’Automne di Parigi, segnando un momento fondamentale nella storia del design di mobili.

L’iconica poltrona LC2 Fauteuil Grand Confort, Petit Modèle fu progettata nel 1928 a partire dai principi espressi da Le Corbusier nel suo famoso libro L’Arte Decorativa in cui teorizza come gli uomini siano fondamentalmente uguali e abbiano bisogni simili. Secondo il grande architetto, è necessario costruire mobili che fungano da elementi di rinforzo alle capacità umane (nasce l’idea di mobili come membra artificiali), adattandosi a dei bisogni standard che siano uguali per tutti.

Per realizzare i principi di Le Corbusier, Charlotte Perriand sembrò essere la persona perfetta. Nel 1925 aveva già realizzato dei mobili in tubolare d’acciaio che rispondevano alle esigenze tecniche ed estetiche di Le Corbusier e grazie al supporto di Pierre Jeanneret la linea di mobili iconici e rivoluzionari fu presentata al Salon d’Automne del 1929. Comprendeva la LC2, ma anche la LC1 Fautueil a Dossier Basculant, la LC3 Grand Confort Gand Modèle e la celebre Chaise Longue.

Le Corbusier e Charlotte Perriand

La poltrona LC2 Fauteuil Grand Confort, Petit Modèle

La LC2 incarna i principi del modernismo di Le Corbusier, enfatizzando la funzionalità e una forma essenziale, che potesse essere prodotta in serie. La sua caratteristica più distintiva è la struttura esterna in tubo d’acciaio cromato, che rompe con la tradizione dei mobili in cui il telaio strutturale è solitamente nascosto.

L’estetica della sedia si basa sul contrasto tra la severità dell’acciaio tubolare e il comfort dei cuscini, che sono anche parte portante della struttura.

Oltre alla sua estetica rivoluzionaria, la LC2 è stata progettata infatti con un occhio di riguardo verso il comfort. I cuscini imbottiti generosamente offrono una seduta morbida e accogliente, rendendola ideale per diversi ambienti. I materiali tradizionali per questi cuscini variano dalla pelle al tessuto, tutti supportati da un robusto telaio in acciaio.

La sua influenza dal punto di vista culturale è vasta, e se ne trovano modelli in tutto il mondo, in interni privati o istituzionali. Ancora attuale e del tutto contemporanea quasi 100 anni dopo la sua progettazione, questa poltrona di Le Corbusier è un archetipo della poltrona moderna.

Oggi la LC2, come del resto il modello LC3 Fauteuil Grand Confort Grand Modele e altri modelli della serie LC fa parte delle collezioni museali più importanti al mondo, come il MoMA di New York, la Treinnale di Milano, il Vitra Design Museum e molti altri.

Produzione e gli originali Cassina

Inizialmente prodotta da Thonet, la licenza per la fabbricazione della LC2 è stata in seguito acquisita da Cassina, che dagli anni 60 (più precisamente dal 1956, anno della morte di Le Corbusier) continua a produrre questo pezzo iconico. Oltre alla poltrona cubica, Cassina produce anche un divano a due o tre posti.

Il mercato offre anche numerose repliche e imitazioni della LC2, con una grande varietà di qualità e fedeltà al design originale. Per riconoscere un originale, si può cercare nel telaio della sedia le firme dei tre autori, e il marchio Cassina accompagnato dal numero di serie della poltrona.

Da qualche anno Cassina offre anche una versione più ecologica della LC2, fabbricata con materiali più sostenibili e nuovi colori che rispettano la tradizione corbusiana.

LE CORBUSIER

le corbusier ritratto

Le Corbusier (1887-1965) è uno dei grandi artisti e architetti del Novecento, una forza rivoluzionaria nel design di oggetti e interni. Insieme a Charlotte Perriand e Pierre Jeanneret ha progettato una serie di mobili che mettono al centro l’uomo, e che rimangono icone attuali e contemporanee quasi cent’anni dopo la loro concezione. Dagli anni 60 sono prodotti da Cassina come serie LC all’interno della collezione I Maestri.

CHARLOTTE PERRIAND

Charlotte Perriand on her Chaise Longue

Charlotte Perriand (1903-1999) è stata una designer francese brillante e rivoluzionaria. Insieme a Le Corbusier e Pierre Jeanneret ha creato una serie di mobili in acciaio tubolare che sono passati alla storia. Oggi si pensa che quegli oggetti siano stati progettati quasi interamente dalla giovane Perriand, come la celebre Chaise Longue o il Fauteuil Grand Confort.  Oggi la serie LC e altri suoi mobili iconici sono prodotti da Cassina per la serie i Maestri.

CASSINA

Logo Cassina SPA

Fondata nel 1927 in Brianza dai fratelli Cesare e Umberto, Cassina è il punto di riferimento per il design italiano grazie alle famose collaborazioni con Giò Ponti, Vico Magistretti, Achille Castiglioni ed oggi con i più importanti designer contemporanei. Con la linea I Maestri, produce anche i pezzi iconici del primo design modernista, come Mackintosh, Rietveld e Le Corbusier.