Cerca
Close this search box.

Alvar e Aino Aalto, il Design Organico di Mobili e Oggetti

I Mobili, i Vetri e gli Oggetti dalle forme Libere e Organiche di Alvar e Aino Aalto, dal Vaso Savoy alla Poltrona Paimio.
alvar e aino aalto

I mobili prodotti da Artek, l’azienda messa in piede da marito e moglie per commericlizzare i mobili da loro ideati è viva e in ottima forma ancora oggi – cent’anni dopo il progetto democratico e socialmente impegnato dei due grandi architetti ha ancora un grande forza e una diffusione capillare in tutto il mondo. 

Gli Oggetti di Aino e Alvar Aalto

La letteratura sul metodo di lavoro e la relazione degli Aalto è ampissima, in questo articolo ci limiteremo a elencare alcuni dei mobili e dei complementi d’arredo che hanno fatto la storia del design e che ancora oggi sono in produzione. 

Basta osservare il catalogo di Artek per scoprire che la produzione degli Aalto è molto vasta, parliamo qui do una piccola parte del loro lavoro, quella che troviamo più interessante, e che secondo noi informa ancora oggi il gusto e del design contemporaneo. 

Un click sui link in questa pagina, seguito da un acquisto, potrebbe risultare in una commissione per archiveOfObjects.net

Stool 60

sgabello di design artek
Alvar Aalto, Stool 60

Lo sgabello di design Stool 60 di Alvar Aalto è nell’archivio Oggetto, scopri di più. 

Progettato come arredo per la Biblioteca di Viipuri nel 1933, questo sgabello di Alvar Aalto è uno degli oggetti di design più longevi e conosciuti di tutto il mondo. Prodotto da Artek, l’azienda fondata degli Aalto per commercializzare i propri prodotti, è un long seller che per i suoi 90 anni è stato rivisitato anche dal duo FormaFantasma, che ne hanno creato una versione attenta ai temi della sostenibilità e dell’ecologia. L’innovazione che ha dettato la fortuna di Stool 60 è quella della lavorazione a strati di legno che rende possibile la piegatura ad L delle tre gambe. Bello, semplice e pratico, lo sgabello è da quasi un secolo un successo commerciale, e un progetto di grandissimo impatto culturale – oggi fa parte delle collezioni dei migliori musei di design al mondo

Vaso Savoy, Collezione aalto

aalvar alto
Aalvar Alto Collection, Iittala, 1936

Il celebre Vaso Savoy di Alvar Aalto è nell’archivio oggetti, scopri di più. 

Nel 1936 Alvar e Aino Aalto sono coinvolti nella progettazione degli interni di un nuovo ristorante sulla costa, vicino a Copenhagen – il famoso ristorante Savoy. Per arredare gli interni progettano mobili, complementi d’arredo e oggetti di design, molti dei quali, come il celebre Vaso Aalto, sono in produzione ancora oggi. Dopo quasi un secolo, il vaso dalle forme libere e organiche di Aalto è l’oggetto di design scandinavo più conosciuto al mondo, il vaso di design più famoso di sempre, e un long seller per le vetrerie finlandesi Iittala. Negli anni si è evoluto in molte variazioni di colore e dimensioni, che oggi compongono la linea Aalto di Iittala.  

Servizio da tavola Aino Aalto

Aino Aalto, Servizio Bölgeblick per Iittala, 1932

Gli oggetti disegnati da Aino Aalto hanno una forma estremamente semplice. Gli anelli ondulati sulla superficie esterna danno ai biccheiri un aspetto massiccio, ma anche una funzione pratica, cioè quella di nascondere la qualità irregolare e le bolle d’aria che rimangono all’interno del vetro stampato di qualità inferiore. Questo servizio fu subito estremamente popolare, fu presentato a Londra da Fortnum & Mason nel 1933 e alla Triennale di Milano nel 1936, dove fece vincere ad Aino il primo premio. È rimasto in produzione fino ad oggi, ed è un perfetto oggetto di design per la vita di tutti i giorni

Poltrona Pamio

poltrona paimio alvar e aino aalto
Poltrona Paimio di Alvar aalto per Artek, 1932

La poltrona Paimio è una tra le sedute più celebri del secolo scorso, un oggetto che ha fatto la storia del design e che continua a esercitare la sua influenza ancora oggi. Progettata da Aalto come arredo per il suo celebre Sanatorio di Paimio, la poltrona si compone di un foglio di compensato curvato e una struttura in betulla piegate secondo principi ergonomici e un’estetica organica che caratterizza tutta la produzione di Aalto. L’ergonomia della sedia è pensata per facilitare la respirazione dei pazienti, e la sua bellezza ed eleganza creano un atmosfera che ancora oggi crea un forte senso di benessere. Grazie alle tecniche utilizzate per la fabbricazione e la ricerca formale del progetto e la sua forza estetica, la poltrona Paimio ha avuto un enorme impatto culturale e commerciale, ed è oggi collezionata dai migliori musei di design del mondo, tra cui il MoMA di New York.

sedia 66

sedia 66 aalto
Sedia 66, Alvar Aalto per Artek

La Sedia 66, progettata da Alvar Aalto nel 1935, è un classico del design modernista. Realizzata con una struttura in legno di betulla, presenta uno schienale arrotondato e un sedile ampio e confortevole. La sedia è caratterizzata da un design semplice e funzionale, tipico dello stile di Aalto. Progettata per essere versatile, è adatta sia per ambienti domestici che pubblici. Prodotta da Artek, l’azienda fondata da Aalto, la Sedia 66 è apprezzata per la sua durabilità e estetica senza tempo. È esposta in diversi musei di design e continua a essere un pezzo molto ricercato.

Poltrona Tank

aalto design tank armchair
Poltrona 400 'Tank', di Alvar Aalto per Artek, 1936

La Poltrona Tank, progettata da Alvar Aalto nel 1936, è un’icona del design organico. Caratterizzata da una struttura in legno laminato curvato e braccioli ampi, combina robustezza ed eleganza. Progettata per l’Esposizione Universale di Parigi del 1937, ha ottenuto riconoscimenti per il suo design innovativo. La poltrona, con il sedile e lo schienale imbottiti e rivestiti in tessuti o pelle di alta qualità, offre un comfort eccezionale. Prodotta da Artek, l’azienda fondata da Aalto, la Poltrona Tank è ancora in produzione dopo più di 90 anni dalla sua ideazione, ed è esposta in numerosi musei di design internazionali.

Tavolo 80A

Il Tavolo 80A, progettato da Alvar Aalto nel 1935, è un esempio emblematico del design modernista finlandese. Realizzato in legno di betulla, presenta una struttura robusta e un piano rettangolare dalle linee pulite. Il design del tavolo è caratterizzato da una semplicità funzionale, con gambe leggermente curvate che conferiscono un tocco distintivo e armonioso. Il Tavolo 80A è versatile e adatto a vari contesti, dall’uso domestico agli ambienti pubblici. Prodotto da Artek, riflette la filosofia di Aalto di unire estetica e praticità. È un pezzo apprezzato per la sua durabilità e il design senza tempo.

Lounge Chair 43

Lounge Chair 43 di Alvar Aalto per Artek
Lounge Chair 43 di Alvar Aalto per Artek, 1937

La Lounge Chair 43, creata da Alvar Aalto nel 1937, rappresenta un’eccellenza del design modernista. La struttura è in legno di betulla curvato, conferendo un aspetto elegante e leggero. Il sedile e lo schienale sono caratterizzati da un intreccio di tessuto o pelle, che offre sia un dettaglio estetico distintivo sia un comfort superiore. La leggera inclinazione della sedia è pensata per favorire il relax e garantire un supporto ergonomico. Prodotta da Artek, fondata dallo stesso Aalto, questa sedia è celebrata per la sua combinazione di bellezza, funzionalità e maestria artigianale.

Lampada a Sospensione alveare

alveare aalto lampade di design famose
A331 detta Alveare di Alvar Aalto per Artek, 1953

La prima lampada a sospensione di design di cui parleremo è la A331, detta anche Alveare. Progettata nel 1953, è un’icona del design finlandese e uno dei progetti di illuminazione più di successo di Alvar Aalto e la sua azienda Artek. Caratterizzata da anelli orizzontali in metallo realizzati in alluminio e ottone, diffonde una luce calda e uniforme senza abbagliare. Aalto ha creato questa lampada per unire estetica e funzionalità, offrendo un’illuminazione accogliente e sfruttando al massimo la sua intelligenza progettuale, tecnica ed estetica. Il risultato è un progetto che a quasi cent’anni dal suo lancio rimane un grande classico del design scandinavo e un oggetto importante per la storia del design.

901 Tea Trolley

Alvar Aalto tea trolley
Carrello 901 Tea Trolley, Alvar Aalto
Il Tea Trolley 901, progettato da Alvar Aalto nel 1936, è un pezzo distintivo del design modernista. Questo carrello da tè è realizzato in legno di betulla, con ripiani laminati e grandi ruote in legno che ne facilitano lo spostamento. Il design semplice e funzionale riflette l’estetica minimalista di Aalto, mentre i dettagli curvilinei delle maniglie aggiungono un tocco di eleganza. Il Tea Trolley 901 è versatile, utilizzabile sia come carrello da tè sia come tavolino ausiliario. Prodotto da Artek, fondata da Aalto, è apprezzato per la sua combinazione di praticità e design raffinato, ed è esposto in musei di design internazionali.

L'influenza di Alvar e Aino Aalto

Se nella maggior parte dell’Europa degli anni Venti il design modernista si sviluppa in un nuovo rapporto tra arte e industria e nell’estetica del tubolare metallico, i paesi scandinavi sono un’eccezione. Negli stessi anni infatti, il design di Alvar e Aino Aalto si esprime nell’organicismo, un design sobrio, pratico, pensato con intelligenza e con un materiale chiave: il legno. 

L’uso del legno come materiale costruttivo rimane ancora oggi il tratto distintivo del design scandinavo, che si sviluppa dal principio seconod cui vivere in un ambiente salutare, pratico ed esteticamente piacevole (con gli effetti benefici che questo comporta) è un diritto di tutti. Ecco allora che con grande facilità materie prime naturali, design ergonomico e durabilità nel tempo sono caratteristiche comuni che descrivono il lavoro di Aino e Alvar Aalto nel mondo del design.

Per scrivere questo articolo abbiamo letto: 

  • Manuale di Storia del Design, di Domitilla Dardi e Vanni Pasca
  • Alvar Aalto e gli Oggetti, di Timo Keinänen, Pekka Korvenmaa, Kaarina Mikonranta, Ásdís Olafsdóttir